PROGETTI a.s.2007-2008

SCUOLA DELL’INFANZIA

 

SCUOLA DELL’INFANZIA DI  FONTANELICE

·        Fare per imparare 1

o       Le esperienze pratiche:

    Laboratorio di cucina;

    Laboratori creativo – espressivi (costruzione, narrazione drammatizzazione……;

o       Le iniziative con i genitori:

§         I pomeriggi dei genitori;

§         Gli allestimenti per le feste

o       Speciale bambini di 5 anni:

§         Attività con la Scuola Primaria e con la Biblioteca

§         Laboratorio di informatica

§         Educazione stradale

o       Uscite didattiche

§         Uscite a piedi nel territorio

§         Uscite in autobus e in treno

·        Fare per imparare 2:

o       Le Uscite didattiche

o       Gioco e ragiono

o       Musica e relazione

·        Giocando fra i suoni

·        Progetto Coordinamento pedagogico Comune di Monterenzio – Finanziamento Provincia di Bologna

 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA DI  CASALFIUMANESE

 

·        In English (percorso ludico-creativo per l’apprendimento della lingua inglese)

 

·        La grande casa dei libri  (incontri nella Biblioteca Comunale di Casalfiumanese)

 

·        Giocare con l’arte (percorso di arte e drammatizzazione)

 

·        Camminiamo e suoniamo insieme (laboratorio di teatro musicale)

 

·        Operazione genitori (laboratorio creativo per bambini ed educazione alla genitorialità)

 

·        Pronti…si parte (gite scolastiche)

 

·        Amico computer

 

·        Al di là del muro (progetto con la Scuola Primaria)

 

·        Progetto Coordinamento pedagogico Comune di Monterenzio – Finanziamento Provincia di Bologna

 

SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA DI CASALFIUMANESE

-         Non solo io…ma anche tu nei diritti

-         Educazione al suono e alla  musica

-         Invito alla lettura

-         Teatrando

-         Progetto “Fauna”: dal gioco e dall’osservazione all’ecologia degli animali (Classi 3^, 4^, 5^)

-         Pasqua (Classi 1^ e 4^)

-         Prevenzione odontostomatologica e ortodontica (Classi 4^ e 5^)

-         Informatica

-         Viaggiamo  sulla strada

-         Progetto di recupero per alunni extracomunitari

-         Progetto di mediazione linguistico - culturale (Classe 1^)

-         Diamoci una mossa

 

SCUOLA PRIMARIA  DI BORGO TOSSIGNANO

-         Meravigliosa natura: i gessi, il fiume, il bosco

-         Osserviamo le stelle: percorso tra mito e scienza

-         Latte e dintorni (Classi 1^A, 1^B, 2^A)

-         Progetto “Fauna”: dal gioco e dall’osservazione all’ecologia degli animali

-         Costruiamo il  futuro sostenendo il “bene comune”

-         Carro di Carnevale

-         Un regalo per i nonni (Classe 4^)

-         Accoglienza e prima alfabetizzazione

-         Un impegno per la pace (Classi 5^A e 5^B)

-         Progetto di invito alla lettura (Classi 3^A, 3^B, 4^A,  4^B)

-         Mi scappa di leggere (Classi 1^A, 1^B)

-         Educazione musicale, flauto dolce (Classe 4^,Classi 5^A, 5^B)

-         Coro scolastico

-         Progetto di recupero e alfabetizzazione  per alunni in difficoltà

-         Danza a scuola

-         Educazione stradale

-         Diamoci una mossa

-         Progetti di continuità

SCUOLA PRIMARIA DI FONTANELICE

-         Progetto di Educazione Ambientale

-         In viaggio tra i libri

-         Educazione stradale

-         In viaggio nella storia

-         Educazione motoria

-         Teatro

-         Progettp “Fauna”: dal gioco e dall’osservazione all’ecologia degli animali

-         Educazione alla cittadinanza

-         Progetto continuità

-         Diamoci una mossa

-         Progetto di prima e seconda alfabetizzazione (Classi 1^ e 2^)

 

SCUOLA PRIMARIA DI CASTEL DEL RIO:

-         Progetto di prima e seconda alfabetizzazione per alunni stranieri (Classe 1^)

-         Progetto di recupero di Matematica (Classi 1^ e 2^)

-         Progetto di recupero di Italiano (Classe 2^)

-         Laboratorio “Creati per creare”

-         Progetto “Natale”

-         Costruire il futuro sostenendo il “bene comune” (Classi 1 e 2^)

-         Progetto “Pasqua”

-         Progetto di Educazione Stradale

-         Progetto “Fauna”: dal gioco e dall’osservazione all’ecologia degli animali

-         Progetto Continuità: “Puliamo il mondo” (5^ Primaria e 1^ Secondaria di primo grado)

-         Lavoriamo con i genitori (Classe 3^)

-         Diamoci una mossa

-         Progetto di mediazione culturale

 

 

 

SCUOLA PRIMARIA  DI SASSOLEONE:

-         Diamoci una mossa

-         Invito alla lettura

-         Musica, canto…emozioni

-         Progetto Pasqua

-         A spasso con il vigile

-         Insieme per la pace

-         Dal seme al pane

-         S.O.S. Matematica

-         Progetti di continuità

 

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

BORGO TOSSIGNANO

 

-         Amico libro

-         E ora cinema ragazzi (1^A e 1^B)

-         Giornata della memoria

-         12 Aprile la liberazione di Borgo Tossignano (Classi 3^A e 3^B)

-         G. Magnani- Il fiume e il paese (Classi 1^A e 1^B)

-         La linea gotica (Classi 3^A e 3^B)

-         Alfabetizzazione (Classi 1^A e 3^B)

-         Recupero e potenziamento con avviamento alla lingua latina

-         Rispettiamo, conosciamo gli animali

-         Analizziamo l’aria, l’acqua e il suolo nella Valle del Santerno

-         Educazione all’affettività e alla sessualità (Classi 3^A e 3^B)

-         Il quotidiano in classe

-         Progetto “Italo Cordio” (Classi 3^ A e 3^B)

-         La storia della nostra Repubblica (Classi 3^A e 3^B)

-         Teatro in lingua francese (Classi 3^A e 3^B)

-         Conoscenza e protezione degli anfibi (1^A e 1^B)

-         Cantattore (Classe 2^A)

-         Torneo di Pallavolo d’Istituto

-         Giornata dello sport

-         Orientamento e Progetto In transizione  (Classi 3^A, 3^B e 2^A)

-         Studenti in strada: il patentino a scuola

-         Educazione alla sicurezza

 

CASALFIUMANESE

 

-         Progetto di Informatica   

-         Progetto di seconda alfabetizzazione

-         Progetto di Continuità (Classe 1^E e Classe 5^ della Scuola Primaria)

-         Analizziamo l’aria, l’acqua e il suolo nella Valle del Santerno

-         Educazione all’affettività e alla sessualità (Classe 3^E)

-         Il quotidiano in classe

-         Progetto “Italo Cordio” (Classe 3^E)

-         Torneo di Pallavolo d’Istituto

-         Giornata dello sport

-         Orientamento e Progetto In - transizione (Classi 3^E e 2^E)

-         Studenti in strada: il patentino a scuola

-         Educazione alla sicurezza

-         Costruire il futuro sostenendo il “bene comune” (Classe 3^E)

 

FONTANELICE

-         Progetto di recupero di Matematica

-         Bosco della Frattona: conosciamo e proteggiamo la natura (Classe 1^C)

-         Progetti di Continuità

-         Consiglio Comunale dei ragazzi

-         Ferrara tra storia, poesia e cinema (Classe 2^C)

-         Costruire il futuro sostenendo il “bene comune”

-         Progetto “Primo soccorso”

-         Progetto di seconda alfabetizzazione (Classe 3^C)

-         La geologia della Valle del Santerno (Classe 3^C)

-         Dalla moda mondiale…al commercio equo e solidale

-         Analizziamo l’aria, l’acqua e il suolo nella Valle del Santerno

-         Educazione all’affettività e alla sessualità (Classe 3^C)

-         Il quotidiano in classe

-         Progetto “Italo Cordio” (Classe 3^C)

-         Torneo di Pallavolo d’Istituto

-         Giornata dello sport

-         Orientamento e Progetto In -  transizione (Classi 3^C e 2^C)

-         Studenti in strada: il patentino a scuola

-         Educazione alla sicurezza

 

CASTEL DEL RIO

-         Progetto di alfabetizzazione alunni stranieri e recupero

-         Un ragazzo sano…un adulto “in forma”

-         Analizziamo l’aria, l’acqua e il suolo nella Valle del Santerno

-         Progetto di Educazione all’affettività e alla sessualità (Classe 3^D)

-         Il quotidiano in classe

-         Progetto “Italo Cordio” (Classe 3^D)

-         Torneo di Pallavolo d’Istituto

-         Giornata dello sport

-         Orientamento e Progetto In-transizione (Classi 3^D e 2^D)

-         Studenti in strada: il patentino a scuola

-         Educazione alla sicurezza

-         La linea gotica

PROGETTI D’ISTITUTO

Educazione ambientale:

Ø      “Analizziamo la qualità dell’acqua, dell’aria e del suolo nella Valle del Santerno” (Scuola Secondaria di primo grado e Scuola Primaria)

Ø      Costruire futuro sostenendo il “bene comune” (Alcune classi della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di primo grado)

Ø      La gestione etico-venatoria del territorio – Gli ambiti territoriali (Scuola Primaria)

Educazione alla salute:

Ø      “Educazione all’affettività e alla sessualità” (Scuola Secondaria di primo grado)

Attività sportiva:

Ø      “Torneo di pallavolo” (Scuola Secondaria di primo grado)

Ø      “Giornata dello sport” (Scuola Secondaria di primo grado)

Ø      “Diamoci una mossa” (Scuola Primaria), con la collaborazione della U.I.S.P.: incontri con esperti e attività di propedeutica alle discipline sportive

Orientamento

Ø      Progetto “IN–TRANSIZIONE”

Educazione stradale

Ø      Progetto di Educazione Stradale Scuola Primaria

Ø      Progetto di Educazione stradale Scuola Secondaria di primo grado: “Studenti in strada” – Il Patentino a scuola

Educazione alla cittadinanza:

Ø      Progetto “Educazione alla sicurezza”

Ø      Progetto “Il quotidiano in classe”

Ø      Progetto “Italo Cordio”

Ø      Giornata della memoria

Integrazione scolastica:

Ø      Progetto Agio

Ø      Progetto APRI 

Progetti di Continuità Scuola dell’Infanzia - Scuola Primaria - Scuola secondaria di primo grado - Scuola Secondaria di secondo grado.

L’Istituto Comprensivo aderirà al Progetto “Tipica”, se verrà proposto dalla Comunità Montana.

Durante il mese di ottobre 2007 è stato effettuato un sondaggio, attraverso un questionario consegnato ad ogni alunno, presso le Scuole Secondarie di primo grado dell’Istituto per analizzare la possibilità di realizzare la Settimana bianca.

 

PROGETTI DI EDUCAZIONE STRADALE

Scuola Primaria

Il Codice della Strada prevede all’art. 230 l’introduzione di piani mirati di educazione stradale nella scuola dell’obbligo.

Si è pervenuti a ciò, nella consapevolezza che una maggiore e migliore conoscenza delle norme di codice stradale, può avere un’incidenza positiva nella prevenzione dei numerosi incidenti stradali.

La Scuola è una delle agenzie educative per eccellenza, per il ruolo che riveste all’interno di una società progredita, è soprattutto, il luogo idoneo a veicolare informazioni e a favorire una graduale formazione della coscienza civica, rispettosa delle norme di convivenza civile.

È stato riconosciuto allo studio delle norme del codice stradale la dignità di un importante segmento curricolare all’interno della “Educazione civica”.

L’educazione stradale va vista non tanto come conoscenza tecnica, quanto come attività educativa, rivolta al raggiungimento di livelli di formazione generale, sulla base delle modalità del rapporto con se stessi e con gli altri, nell’ambito di un sistema di vita organizzata, fino a coinvolgere i significati profondi della vita affettiva, etica, sociale e civile della persona.

L’educazione stradale rientra specificatamente nel più vasto compito formativo generale, cui la scuola è chiamata a rispondere.

Tenuto conto delle nuove domande di educazione che la società pone alla scuola, la funzione istituzionale di quest’ultima deve comprendere, nell’accezione più generale del compito di educare, anche le specificità dell’educazione stradale, sia per i contenuti che essa rappresenta, sia per le finalità formative generali che essa persegue.

L’educazione stradale costituisce uno strumento fondamentale, per lo sviluppo del comportamento e deve mirare all’obiettivo dell’acquisizione progressiva delle conoscenze e delle abilità indispensabili, perché l’individuo sia salvaguardato e tutelato per l’intero arco della vita.

L’Istituto Comprensivo di Borgo Tossignano è da sempre attento alle proposte operative di educazione stradale.

 

FINALITA’ del progetto: 

·        Elevare il livello di educazione e d’istruzione personale di ogni alunno

·        Potenziare le capacità di partecipazione ai valori della convivenza sociale

·        Favorire la trasversalità dell’insegnamento con tutte le discipline curricolari

·        Concorrere a formare, nell’abito del progetto educativo di Istituto, un utente consapevole e responsabile della strada,  promovendo atteggiamenti emotivi e comportamenti responsabili, consoni alla mobilità e alla circolazione stradale

·        Sostenere e potenziare la motivazione di comportamenti responsabili sulla strada, attraverso l’attivazione di un percorso di insegnamento-apprendimento

·        Offrire agli alunni la possibilità di accrescere la fiducia in se stessi

 

OBIETTIVI EDUCATIVI GENERALI

·        Presa di coscienza della necessità di rispettare le norme che regolano i comportamenti della collettività su strada

·        Sviluppo dell’autonomia personale e del correlato senso di responsabilità

·        Sviluppo del rispetto per la vita degli altri e di una disponibilità maggiore, nell’assolvere i propri doveri

 

OBIETTIVI SPECIFICI

·        Conoscere e rispettare le norme del codice stradale

·        Assumere comportamenti corretti nelle circostanze di utente della strada

·        Consapevolezza dei rischi e dei danni che il traffico caotico, assordante ed irresponsabile, può provocare alla salute dell’individuo

 

CONTENUTI

·        Individuazione dei vari tipi di segnali come:

1.      segnaletica luminosa

2.      segnaletica verticale

3.      segnaletica orizzontale

 

STRATEGIE OPERATIVE

·        incontri con esperti del settore: Vigili Urbani

·        simulazione di traffico con affidamento agli alunni di ruoli di responsabilità

·        esercitazioni all’aperto o in spazio protetto

·        biciclettata di fine anno

 

RISORSE

·        Quelle interne all’Istituto e quelle presenti sul territorio.

 

 

Scuola  Secondaria di primo grado

IL PROGETTO: “STUDENTI IN STRADA” – IL PATENTINO A SCUOLA

 

DESTINATARI

 

Possono partecipare al corso tutti gli alunni e le alunne quattordicenni e anche i tredicenni che compiano i 14 anni nel corso dell’ anno scolastico (art. 18-D.Ivo 9/’02).

Possono partecipare agli esami finali le studentesse e gli studenti che abbiano presentato domanda di ammissione (subordinata all’ assenso scritto di un tutore), che abbiano regolarmente frequentato il corso non superando le 3 ore di assenza relativamente ai moduli a), b), c), e che abbiano regolarizzato la domanda di ammissione con i relativi versamenti previsti dall’ art. 3 – MIT 30/06/’03

La prova finale relativa ai corsi, organizzati e realizzati in ambito scolastico, viene espletata da un Funzionario del Dipartimento per i Trasporti  terrestri del Ministero delle Infrastrutture, unitamente all’ Operatore responsabile della gestione dei corsi.

 

DURATA

 

La durata dei corsi da effettuare nella scuola è di 20 ore, così ripartite:

a) - 4 ore modulo “Norme di comportamento”

b) - 6 ore modulo “Segnaletica”

c) - 2 ore modulo”Educazione al rispetto della legge”

L’ Istituzione scolastica, per completare il percorso educativo, deve svolgere:

d) - 8 ore modulo “Educazione alla Convivenza Civile”

I moduli a), b), c), si attivano in orario extracurricolare, il modulo d) in orario curricolare, come approccio pluridisciplinare, e rivolto all’ intero gruppo classe a prescindere dalla finalità del corso per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore.

 

SOGGETTI COINVOLTI NEL PROGETTO

 

Componenti  interne all’ Istituto:

-Prof. Sean Domenico Merlini, delegato dal Dirigente Scolastico quale Operatore responsabile della gestione del corso ;

-Consigli di Classe delle classi terze, garanti dell’effettivo svolgimento del modulo d)

-Alunni delle classi 3A, 3B, 3C, 3D, 3E, per un totale di 82 discenti

 

Componenti esterne all’ istituto:

-Autoscuola MA.BO., via Della Resistenza 9, Borgo Tossignano, individuata quale soggetto tra quelli accreditati a mezzo apposita intesa sottoscritta territorialmente dai C.S.A. in collaborazione con le Province e i competenti uffici del Dipartimento per i Trasporti, con cui  sottoscrivere convenzione a titolo oneroso, che si impegna a definire le modalità organizzative circa lo svolgimento dei moduli a), b), c).

 

 

CONTENUTI

 

Modulo a): “Norme di comportamento”

-Le Norme comportamentali per una guida sicura in ciclomotore

-Le norme riguardanti il sorpasso

-Le norme riguardanti la precedenza

 

Modulo b): “Segnaletica”

-La segnaletica verticale (in particolare quella di precedenza)

-La segnaletica luminosa

-La segnaletica orizzontale

 

Modulo c): “Educazione al rispetto della legge”

-Obblighi derivanti dalla circolazione su strada

-Documenti relativi alla circolazione e cause – effetti di comportamenti errati

 

Modulo d): “Educazione alla convivenza civile”

Si tratta di sviluppare una progettualità che da un lato consideri le esperienze già affrontate nell’ ambito dell’ Educazione Stradale e dall’ altro sappia avvalersi di momenti di condivisione fra tutte le componenti. In questa prospettiva l’Educazione Stradale non si presenta come una ennesima disciplina d’ insegnamento da sommare a quelle tradizionali ma diviene percorso formativo capace di interagire con le attività didattiche di insegnamento attivate dai singoli docenti.

Verrà quindi affrontata, in maniera pluridisciplinare, la seguente unità didattica:

 

IL CICLOMOTORISTA

Gli obiettivi formativi che ci si propone sono i seguenti:

1) Presa di coscienza della necessità e dell’importanza delle norme volte a regolare la vita associata,     con particolare attenzione a quelle riferite alla strada;

2) Sviluppo della capacità di comprendere, condividere consapevolmente, rispettare e riversare nei propri atteggiamenti e comportamenti i valori etico-civili insiti nelle norme;

3)  Sviluppo dell’autonomia personale e del correlato senso di responsabilità;

 ATTESE E BISOGNI: Obiettivi formativi :

1) Sviluppo da parte degli alunni di un crescente rispetto per la propria vita e per quella degli altri;

2) Sviluppo una disponibilità sempre maggiore a soddisfare i doveri e gli impegni richiesti dai vincoli di solidarietà umana e sociale.

 

 

 

 

 

OBIETTIVI

DISCIPLINE

CONTENUTI

VERIFICHE

VALUTAZIONI

1)acquisizione degli elementi essenziali della formazione giuridica di base per l’interiorizzazione delle norme di condotta che rendono possibile la convivenza civile e democratica

 

 

Ed. civica

 

 

 

Storia

 

1) le funzioni della polizia in epoca attuale

 

 

2) la polizia e i suoi compiti

 

 

- questionari

 

- relazioni

 

 

Accertare l’acquisizione delle norme per un corretto uso del ciclomotore

 

 

2) dimostrare consapevolezza dei fattori patologici che possono causare pericoli e danni alla circolazione

 

Ed. tecnica

 

Scienze

 

Ed. fisica

1) le abitudini alimentari,il fumo, le droghe, l’alcool e farmaci influenzano i comportamenti

2) cause principali degli incidenti stradali

3) elementi di primo soccorso

 

 

 - questionari

 

- relazioni

 

 - cartelloni

 

 

 

 

Accertare l’acquisizione di un comportamento corretto quali utenti della strada

RISULTATI ATTESI:gli alunni dovranno acquisire le norme per un corretto uso del ciclomotore ed acquisire un comportamento corretto quali utenti della strada.

 

METODOLOGIE: Lezioni frontali, visione di filmati, discussioni guidate, letture di quotidiani, stesura di relazioni.

 

TEMPI

 

I moduli a), b), c) rivolti agli alunni interessati al conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore verranno svolti in  incontri da definirsi  in collaborazione  con l’autoscuola, in orario pomeridiano extracurricolare, articolati in 2 corsi,  presumibilmente nel corso del secondo quadrimestre. Il modulo d) rivolto agli interi gruppi-classe verrà svolto in ognuna delle 4 sedi dell’Istituto, secondo tempi scelti da ognuno dei Consigli di Classe coinvolti e verrà svolto nelle singole classi terze entro il 31 Maggio 2008.

 

 

PROGETTI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE D’ISTITUTO

 

“ANALISI DELLA QUALITA’  DELL’ACQUA, DELL’ARIA E DEL SUOLO NELLA VALLE DEL SANTERNO”

Lo scopo è analizzare lo stato di inquinamento dell’acqua e dell’aria della Valle del Santerno.

Si coinvolgeranno i ragazzi della Scuola Secondaria di primo grado e alcune classi della Scuola Primaria in un percorso di Educazione ambientale che li vedrà protagonisti attivi nella determinazione della qualità dell’acqua e dell’aria, in un Progetto di Continuità a cascata Scuola Secondaria di secondo grado – Scuola Secondaria di primo grado – Scuola Primaria.

Guideranno i ragazzi durante le attività e le uscite esperti del Centro di Educazione ambientale di GeoL@b e alunni e docenti del Liceo Scientifico Tecnologico  “Alberghetti”, dell’Istituto Tecnico Agrario “Scarabelli” e dell’Istituto Professionale “Luca Ghini”.

FASI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

§         Analisi dei macroinvertebrati a analisi del suolo (Classi  Prime della Scuola Secondaria di primo grado e classi Quinte della Scuola Primaria)

§         Analisi chimico – batteriologica delle acque del fiume Santerno (Classi Seconde della Scuola Secondaria di primo grado)

§         Analisi dei licheni come bioindicatori della qualità dell’aria (Classi Terze della Scuola Secondaria di primo grado e classi Quarte della Scuola Primaria).

 

Per quanto riguarda le uscite previste dai Progetti, si fa riferimento alle Programmazioni di plesso delle Scuole d’Infanzia e delle Scuole Primarie e alle Programmazioni di classe delle Scuole Secondarie di primo grado. 

 

“COSTRUIRE FUTURO SOSTENENDO IL “BENE COMUNE””

 

Il Progetto intende riprendere, proseguire e sviluppare un percorso già intrapreso, facendo tesoro di quanto è emerso nell’ambito di altri progetti vissuti direttamente o conosciuti  e condivisi (“Faccende di casa: dal gesto quotidiano alla quotidianità della gestione”). Dalla Scuola, laboratorio di saperi e comportamenti, insieme alla famiglia, indispensabile riferimento esistenziale, coinvolgendo soggetti pubblici e privati che operano nel territorio, può partire una sfida quotidiana per costruire un futuro sostenendo “il bene comune, per essere attori e artefici del buon vivere sociale.

 

Partecipano a questo Progetto  due classi della Scuola Primaria di Castel del Rio, due classi della Scuola Primaria di Borgo Tossignano, una classe della Scuola Secondaria di primo grado di Fontanelice e una classe della Scuola Secondaria di primo grado di Casalfiumanese.

 

Il nostro Istituto partecipa, con questo Progetto, in rete con altri Istituti, al Bando Infea: la Scuola Capofila del Progetto è l’Istituto Comprensivo N. 2 di Imola.

 

 Home page I.C. Borgo Tossignano